Io e il mio dottore…

Ieri sera ho lasciato il mondo fuori.
Ho lasciato il mondo a guardare.
A guardarci.
Non ho permesso a niente e nessuno di rovinare la nostra serata.
E stamattina alle 4, mentre eravamo in macchina, al buio a chiacchierare sottovoce, guardanodci negli occhi…ho seriamente capito che l’amore, l’attrazione, la stima che provo per quest’uomo vanno al di là del rapporto di coppia che effettivamente non abbiamo, vanno al di là del suo carattere, dei suoi atteggiamenti che a volte mi feriscono, della sua quotidianità scandita da un lavoro serissimo e pieno di responsabilità che lascia poco spazio al gioco e alla “leggerezza”…
Io lo amo.
Punto.
Senza se e senza ma.
Nulla di più semplice, nulla di più complicato.
Lo amo.

Io e il mio dottore…ultima modifica: 2008-09-04T16:35:00+02:00da surya-8mile
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “Io e il mio dottore…

  1. bellissime queste emozioni così espresse…. però mi fai riflettere sugli atteggiamenti che feriscono, che sono solo un’errata interpretazione della mente… lo dico perchè a volte mi trovo nell’imbarazzo di dover giustificare qualcosa che non avrei mai pensato neppur lontanamente…. e purtroppo quando parti a farlo accade anche che ti incasini e dai l’impressione di arrampicarti sugli specchi, confermando il malinteso e passando per meschino e buggiardo…. scusa ma mi hai dato la possibilità di dire a te una cosa che mi porto dentro… e che spero ti faccia ridimensionare le interpretazioni….

  2. Ciao… ok vediamo un po’… così, genericamente, credo che i rapporti possano essere distorti dalla propria posizione sociolavorativa (quella del Dr per es.). Se questo si aggiunge a sensi di superiorità, o peggio di inferiorità, allora la faccenda può diventare spessa. Non c’è dubbio che si può cambiare! Però se mi fai un esempio concreto, magari riesco a darti la mia opinione specifica sul punto. Ciao ciao…. 🙂

Lascia un commento