Brividi

Viso d’angelo passava spesso
ma quello strano effetto no, io non l’avevo avuto mai… cos’è?
Forte quando sento le mie labbra sulle tue
o quando ripenso a quel che ho perso e mai più sarà.
Ho in mente ancora la mia prima canzone
ma a quell’emozione non so ancora dare un nome
la stessa che mi fa tremare quando penso che un amico non c’è più.
Cos’è quell’onda lenta
che mi da vita dentro
risveglia ogni mio senso e mi fa capire perché…

Troppe volte cerchi una risposta
poi ti accorgi che c’è un’onda e si infrange dentro te
sulla pelle l’anima ti parla
prende forma e ti ricorda
che sei vivo finché hai brividi…

Tutti gli amici sono usciti ma io resto giù
verso un altro Rhum accendo un abat-jour e lascio che mi culli il blues
di nuovo tu che mi giri in testa
e mi travolgi con la forza funesta di una tempesta
resta sempre un po’ di amaro in gola quando va così
e sotto un velo d’orgoglio nascondi i lividi
brividi prima scaldavano il mio petto
adesso gelidi portano freddo dentro al mio letto
un senso in questo mondo dov’è
io lo cercavo con te adesso che ti ho perso neanche capisco se c’è
toglie il fiato domandarsi perché siamo qui
basta guardarci dall’alto siam così piccoli e stupidi
mandiamo a rotoli metropoli ignorandoci e saremo solo noi a rimetterci
ma se apri gli occhi per capirlo basta un attimo
la vita è un miracolo a ricordartelo è ogni brivido…

Questa è proprio MIA MIA MIA.

Brividiultima modifica: 2007-12-15T13:07:01+01:00da surya-8mile
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Brividi

Lascia un commento